viaggio-di-lavoro-covid-tagliati

Il lavoro da remoto cresce dopo il Covid. Tagliati viaggi e trasferte

Il 40% delle aziende risulta però ancora privo di policy specifiche.

Chiusa la fase più critica della pandemia, le aziende fanno i conti con i cambiamenti lasciati all’emergenza Covid, tra cui spicca il lavoro da remoto e il conseguente taglio delle trasferte di lavoro internazionali. Il tema della sicurezza, infatti, è diventato centrale, e non solo a causa dell’emergenza saniIl 40% delle aziende risulta però ancora privo di policy specifiche.