uese vpn

L’utilizzo di una VPN è legale? Sicurezza e guida legale alle VPN

Non sei sicuro se dovresti usare una VPN? Riveliamo se le VPN sono legali o meno e quanto sono sicure se utilizzate sui tuoi dispositivi.

Le reti private virtuali, o VPN, sono servizi di ticket piuttosto interessanti in questo momento. Date le crescenti preoccupazioni sulla privacy degli utenti online, molte più persone stanno esaminando questi tipi di servizi. Quando si tratta di VPN, due domande che ci vengono poste spesso a Comparitech sono: ” Una VPN è legale o illegale? ” e ” Una VPN è sicura da usare? “ La semplice risposta a entrambe queste domande è  , anche se ci sono avvertimenti notevoli.

Per prima cosa, esploriamo le tue più grandi domande sulle VPN. Quindi, entreremo nelle aree di preoccupazione che potresti voler considerare prima di iscriverti a qualsiasi servizio VPN.

In breve: le VPN sono illegali o legali? Sono sicuri da usare?

Con poche eccezioni (come l’Iran), l’uso della VPN è legale in tutto il mondo. Inoltre, non ci sono restrizioni su come puoi utilizzare il tuo servizio VPN. La maggior parte dei servizi VPN fornirà vari metodi per proteggere la tua identità mentre sei connesso in modo da garantire che rimarrai al sicuro e anonimo.

Sebbene l’uso di una VPN sia perfettamente legale, qualsiasi attività illegale svolta online rimarrà illegale indipendentemente dal fatto che tu utilizzi una VPN o meno. Ad esempio, mentre una VPN può coprire le tue tracce e mantenere la tua attività nascosta al tuo provider Internet, il torrenting di materiale protetto da copyright durante l’utilizzo di una VPN non lo rende legale.

Nota: ogni paese ha la propria legislazione sull’utilizzo della VPN. Sebbene abbiamo studiato a fondo questo argomento, non siamo esperti nelle leggi sulla privacy digitale del tuo paese. In quanto tale, nulla di ciò che abbiamo detto dovrebbe essere considerato una consulenza legale.

La legge contro termini e condizioni

Molti servizi online bloccano le connessioni VPN o ne vietano l’uso. Ciò non rende un crimine utilizzare una VPN con quei servizi. Più probabilmente, infrangerai i termini di utilizzo che hai accettato al momento della prima registrazione al servizio.

Netflix , ad esempio, vieta l’uso di proxy per il cambio di posizione nei suoi termini e condizioni. Netflix blocca anche la maggior parte delle connessioni VPN. Ma usare una VPN con Netflix non ti farà finire in prigione. Netflix ha in gran parte guardato dall’altra parte rispetto agli utenti che insistono nell’utilizzare le VPN.

Un servizio con blocco regionale come Netflix potrebbe intentare una causa civile, non penale, contro di te per aver violato le restrizioni sul copyright, ma non abbiamo visto alcun precedente che ciò accada. Nel peggiore dei casi, abbiamo visto account sospesi o chiusi, ma anche sanzioni così dure sono piuttosto rare.

Quanto sono sicure le VPN? 

Reti private virtuali affidabili sono estremamente sicure da usare. Un buon servizio proteggerà il tuo anonimato e includerà funzionalità di sicurezza di alto livello che prevengono vari tipi di attacchi di hacking. Questo di solito include standard di crittografia di livello militare che rendono funzionalmente impossibile per gli intrusi di hackerare il tunnel privato e tracciare la tua attività o rubare i tuoi dati. Abbiamo qui una carrellata di alcuni dei migliori servizi VPN .

I tuoi dispositivi connessi a Internet utilizzano la connessione Internet del tuo ISP per accedere ai server remoti della VPN. Quel tunnel privato è profondamente sicuro e protetto da ficcanaso e intrusioni esterne praticamente da parte di tutti, compresi i governi. Nel frattempo, la tua attività di navigazione e download che passa attraverso quel tunnel è impossibile da rilevare oltre alla quantità di dati caricati e scaricati. Il tuo ISP potrebbe avere limiti di dati applicabili, ma tutti i dati specifici che potrebbero voler tracciare non verranno registrati.

Anche se sei in buone mani con un provider VPN a pagamento affidabile, le VPN gratuite devono fare soldi da qualche parte e di solito non offrono gli stessi livelli di sicurezza dei servizi a pagamento. Peggio ancora, ci sono VPN false in circolazione che sono una vera e propria truffa. Le VPN gratuite spesso traggono profitto dalla pubblicità o addirittura dalla vendita dei tuoi dati, quindi assicurati di utilizzare una VPN gratuita di cui ti puoi fidare. Potresti anche optare per l’utilizzo di un servizio VPN economico.

L’ISP del server VPN può monitorare la mia attività?

Ecco dove alcuni utenti potrebbero preoccuparsi. Sebbene la connessione a un server VPN nasconda la tua attività al tuo ISP, l’ISP che fornisce Internet al tuo servizio VPN può comunque vedere la tua attività su Internet quando sei connesso lì.

Le VPN hanno tre misure di sicurezza principali in atto per i clienti per aiutare a mitigare questa situazione.

  • Politica di non registrazione. Questa è forse la migliore soluzione numero uno che i servizi VPN hanno escogitato per aiutare a proteggere l’anonimato degli utenti anche quando il monitoraggio avviene da parte degli ISP. Alcuni servizi VPN mantengono una politica in cui non conserveranno alcun registro che identifichi chi sei. Sebbene possano ancora conservare i metadati, tali dati non conterranno alcuna informazione di identificazione personale. Guarda il nostro riepilogo per le informazioni sui migliori servizi VPN logless .
  • Metodi di pagamento anonimi. Alcuni servizi VPN non raccoglieranno il tuo nome se non vuoi darglielo. Invece, utilizzeranno un indirizzo e-mail per il nome utente e consentiranno agli utenti di registrarsi utilizzando metodi di pagamento sicuri e anonimi, come PayPal, carte di debito prepagate o Bitcoin .
  • Indirizzi IP condivisi. La maggior parte dei servizi VPN affidabili utilizzerà indirizzi IP condivisi per garantire l’anonimato degli utenti. Assegnando gli stessi indirizzi IP a più utenti che si connettono da posizioni diverse, il servizio VPN può rendere anonimi gli utenti in modo efficace. Dato che l’indirizzo IP non è connesso a nessun utente, è effettivamente impossibile per le autorità risalire all’attività di una singola persona.

E le richieste delle forze dell’ordine?

I metodi sopra elencati proteggeranno anche i singoli utenti VPN dalle richieste delle forze dell’ordine. Se un’agenzia delle forze dell’ordine o un governo richiede informazioni sull’utente di identificazione personale da registri o account, un servizio VPN non può essere conforme se tali dati non esistono.

E se le forze dell’ordine decidono di provare a emettere un ordine a quel servizio VPN per iniziare a tracciare i registri, la maggior parte dei servizi affidabili chiuderebbe del tutto i propri server o il servizio piuttosto che conformarsi. Tuttavia, è ancora possibile che un servizio VPN soddisfi le richieste delle forze dell’ordine e, in situazioni in cui il servizio VPN non mantiene una rigorosa politica di non registrazione, i dati degli utenti sono abbastanza facili da ottenere con un semplice mandato.

Se posso nascondere la mia attività con una VPN, è legale usarne una?

Sì! Le VPN sono legali da utilizzare quasi ovunque, anche in molti paesi in cui molte  VPN sono bloccate, come la Cina Ci sono buone ragioni anche per questo.

Prima di tutto, non tutto l’uso della VPN è per attività illegali. In effetti, una buona quantità di traffico VPN è legata al business. Le aziende e i clienti aziendali spesso hanno bisogno di connettersi alle VPN come misura di sicurezza.

Per coloro che desiderano utilizzare una VPN per motivi legati alla privacy, le VPN sono una buona opzione. Sebbene sia vero che le VPN possono essere utilizzate per nascondere attività illegali di navigazione e download, quel tipo di utilizzo dipende completamente dall’utente e non dall’azienda VPN . Un governo che cerca di rendere illegale l’uso della VPN dovrebbe considerare in che modo questa mossa potrebbe avere un impatto sulle aziende che utilizzano le VPN per scopi legittimi e in che modo azioni simili si applicherebbero ad altri tipi di attività.

Rendere illegali le VPN perché alcune persone le usano per scopi illegali significherebbe anche che le compagnie farmaceutiche potrebbero essere ritenute responsabili per la vendita illegale di droghe, i negozi di armi ritenuti responsabili per attività criminali o i negozi di forniture per giardini ritenuti responsabili quando qualcuno fa una bomba usando fertilizzanti. Dichiarare le VPN illegali, in sostanza, sarebbe una pista scivolosa per qualsiasi governo.

Più o meno allo stesso modo, chiunque può utilizzare una normale connessione Internet anche per scopi illegali. È improbabile che qualcosa come l’accesso a Internet venga vietato a causa di alcuni utenti che scelgono di abusare di Internet.

Tuttavia, ci sono alcuni paesi in cui una buona quantità di utilizzo della VPN è vietata. I sospetti più ovvi emergono qui, ovviamente. In Iran, ad esempio, l’uso della VPN è considerato illegale. Il paese blocca intenzionalmente l’uso della VPN come parte dei suoi più ampi metodi di censura di Internet . Nel frattempo, negli Emirati Arabi Uniti, l’uso della VPN è probabilmente illegale, anche se la legge è un po’ poco chiara. Sebbene nessuno sia stato perseguito negli Emirati Arabi Uniti per l’uso della VPN, un funzionario delle forze dell’ordine degli Emirati Arabi Uniti afferma che l’uso della VPN è illegale se utilizzato per effettuare chiamate VoIP. Le restrizioni degli Emirati Arabi Uniti sul VoIP sono uniche per quel paese e create per isolare le telecomunicazioni del paese dalla concorrenza più economica. (fonte:comparitech.com)