500x300-fondo nuove competenze

Fondo nuove competenze 2022. UESE ITALIA è in campo: Risorse in attesa di decreto.

Prime anticipazioni sul decreto, in ritardo per la crisi di governo, attuativo del Fondo nuove competenze 2022 ampliato dal DL 17 2022 ” Energia”.

L’art. 24 del DL 17/2022  cosiddetto Decreto energia, convertito in legge 34 2022 del 27 aprile 2022 ha esteso le possibilità di utilizzo  del  Fondo Nuove competenze   destinato al sostegno dei datori di lavoro per la   riqualificazione  dei lavoratori dipendenti

In particolare la novità consiste nel datto che possono presentare istanza  non solo le aziende danneggiate  dalle conseguenze della pandemia COVID  19 e quelle interessate alla transizione ecologica e digitale (DL 146 2021) ma anche i datori di lavoro che 

  •  abbiano sottoscritto accordi di sviluppo per progetti di investimento strategico, ai sensi dell’art. 43 del DL 25.6.2008 n. 112, conv. L. 6.8.2008 n. 133,
  •  siano ricorsi al Fondo per il sostegno alla transizione industriale di cui all’art. 1 co. 478  della L. 30.12.2021 n. 234 (legge di bilancio 2022).

in relazione ai quali  sia necessario un adeguamento  delle competenze del personale.

Si ricorda che  il Fondo nuove competenze è un fondo  di finanziamento a fondo perduto   nato  inizialmente per contrastare gli effetti economici dell’epidemia Covid-19, che permette alle imprese di  innovare la produzione  adeguando le competenze dei lavoratori, durante l’orario di lavoro, ma  limitando i costi.

Le ore di stipendio del personale in formazione e i relativi contributi previdenziali , infatti,  sono a carico del Fondo, che è stato  istituito  dal decreto Rilancio (n. 34/2020)  e rifinanziato  con risorse più che  raddoppiate  dal Decreto Agosto (n.104/2020)  oltre che dal Fondo sociale europeo. Per ottenere il finanziamento dei progetti  formativi è necessaria la firma di accordi sindacali preventivi.

La gestione è affidata ad ANPAL.

L’operatività del Fondo è attualmente sospesa per la mancanza di un nuovo decreto interministeriale attuativo previsto dal decreto Fisco lavoro n. 146 2021 per l’utilizzo di nuove risorse in arrivo dall’unione europea legate al Fondo React EU.

La crisi di governo sta ritardando ulteriormente l’emanazione del decreto attuativo

Fondo nuove competenze 2022: Decreto in arrivo

Alcune indiscrezioni dal Ministero del lavoro anticipano che il decreto è già stato definito anche con un confronto con le parti sociali , che da tempo premono per la ripresa dei finanziamenti,  ma si attende ancora  l’ok del Ministero dell’Economia.

 Sembra che:

  • la misura di finanziamento  della contribuzione previdenziale relativa alle ore di formazione dei lavoratori resterà fissata al 100% mentre la retribuzione godrà di un finanziamento del 75% massimo
  • sono previsi maggiori controlli sulla qualità degli interventi formativi
  • le attività potranno essere finanziate attraverso i Fondi paritetici interprofessionali
  • godranno di particolare attenzione i progetti formativi nei  settori interessati dalla transizione ecologica e digitale

Ad oggi con le risorse assegnate sono stati coperti solo  gli accordi collettivi aziendali raggiunti entro la scadenza del 30 giugno 2021 in 14.500 imprese,  con  circa 20.000 lavoratori coinvolti e  95 milioni di ore di formazione.

Comments are closed.