Check list di verifica per le nuove direttive in materia di Privacy

Check list di verifica per le nuove direttive in materia di Privacy

Check List gratuita per la verifica di conformità ed adeguamento GDPR Privacy 2018

UESE Italia pubblica la prima Check List in Italia consultabile liberamente e gratuitamente per la verifica di conformità di un’organizzazione alle nuove direttive imposte dal GDPR 2018 in materia di Privacy.

Da questa pagina hai la possibilità di scaricare ed utilizzare la check list automatizzata per la verifica della conformità ed adeguamento rispetto alla nuove disposizioni in materia di trattamento dei dati personali secondo il Regolamento Europeo n. 679 del 2016. Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter per ricevere altre risorse gratuite e novità normative in materia di qualità, sicurezza sul lavoro, ambiente, D.Lgs. 231/01 e Privacy.

Caratteristiche principali del documento di supporto
Questa Check List è stata progettata ed elaborata quale supporto all’adeguamento ed all’implementazione di un sistema GDPR conforme al REGOLAMENTO (UE) 2016/679 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 27 Aprile 2016 relativo alla protezione dei dati delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati.

Trattasi della prima Check List in Italia consultabile liberamente e gratuitamente per la verifica di conformità ai vari articoli del GDPR.

Questa Check List consente di monitorare periodicamente lo stato di adeguamento del sistema GDPR, nel caso in cui l’organizzazione stia gestendo questo aspetto, o di controllare l’implementazione di un sistema GDPR in riferimento al REGOLAMENTO (UE) 2016/679.

Come già emerso in vari ambiti e convegni, le novità e le modifiche apportate dal Regolamento (UE) 2016/679 sono notevoli ed incidono in modo sostanziale sui comportamenti nelle Organizzazioni in merito al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati.

La eventuale sottovalutazione di alcuni articoli specifici, oltre a non rendere il sistema GDPR aderente al REGOLAMENTO (UE) 2016/679 rischia di evidenziare maggiormente alcuni aspetti di errata gestione aziendale che possono andare oltre una semplice non conformità.

Per questo motivo è necessario iniziare ad effettuare tutte le valutazioni di impatto legate al recepimento del nuovo Regolamento, onde evitare la gestione frettolosa di alcuni aspetti gestionali ed operativi.

In tale ambito, la Check List elaborata può essere uno strumento importante, utilizzato unitamente ad altri strumenti tecnici, anche per la corretta gestione dell’attività di audit allo scopo di sorvegliare l’adempimento dei requisiti del GDPR e l’applicazione delle misure tecniche ed organizzative all’interno dell’Organizzazione e all’esterno di questa nell’ipotesi di trattamenti affidati a responsabili esterni.

admin

Lascia un commento